Cibo · Dolci · Ricette

I Muffin di Lory – Vegan e senza zucchero

L’amicizia nasce nel momento in cui una persona dice ad un’altra: “Cosa? Anche tu? Credevo di essere l’unica.”

C. S. Lewis

Ecco… Non credo esistano parole migliori per iniziare a raccontare questa storia.

Potrà sembrare assurdo, ma il momento esatto in cui ho smesso di credere al caso è stato quando, ormai 10 anni fa, ho dovuto preparare l’esame di Biochimica generale all’università. Uno di quegli esami Enormi, con un libro Enorme da studiare e con un professore Enorme da affrontare, in una temibile prova orale.

Fortunatamente, per quanto Enorme fosse, la mia professoressa era anche favolosa nel raccontare la sua materia; me la ricordo ancora tutta sorridente e con la sua voce cristallina che raccontava di questi immensi giochi di atomi, molecole e cariche elettriche che chiamiamo vita. E nulla in questo gioco era lasciato al caso; tutto era lì,  in uno spazio ed in tempo assolutamente perfetti e sincroni.

Quel momento è stato per me un vero e proprio momento zero, uno di quelli in cui è nato un nuovo sistema di idee e credenze. E’ stato così che ho cambiato il mio punto di osservazione ed ho visto l’intricato gioco degli eventi, degli incontri/scontri fra persone e situazioni: sincroni e funzionali gli uni rispetto agli altri, presenti o assenti in un momento assolutamente perfetto non per la nostra felicità, ma per la nostra crescita.

E così, un giorno, per puro caso mi imbatto in Lorena, occhi giganti e splendidi capelli neri. Lorena è di una gentilezza e di una dolcezza disarmanti, ha una micia di nome Mandy, sorride e racconta della sua storia… Quella di una persona che tante volte suo malgrado si è dovuta scontrare con la realtà e con gli altri, che stava per uscirne sconfitta, ma che nonostante tutto ha saputo trovare nella sua vita quell’amore e quella bellezza che le hanno permesso di rialzarsi. Ce l’ha fatta ed ora vola veloce verso il suo traguardo e la felicità merita.

Molto simili, in effetti, la sua storia e la mia…Di quelle che quando ce le siamo raccontate subito siamo state meglio e non abbiamo potuto fare a meno di cercare sostegno l’una nell’altra.

Qualche tempo fa, Lorena ha preparato questi favolosi muffin e ha voluto condividere la sua ricetta con me. Il risultato è morbido, coccoloso e dolcissimo _un po’ come lei_, ma la vera grande meraviglia è… Che in questa ricetta dolce lo zucchero non c’è! Nemmeno una traccia. ❤

Ingredienti per 8 muffin

  • 50 g di farina integrale
  • 80 g di fiocchi d’avena
  • 150 g di yogurt di soia al naturale
  • 80 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 100 g di carote lessate
  • 15 g di farina di cocco
  • 15 g di nocciole
  • 3 datteri medjoul
  • 30 ml di olio di semi di girasole
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • 30 g di cioccolato fondente (in alternativa vanno bene anche le gocce di cioccolato)
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

Preparazione

– 1 –

Per prima cosa versa nel frullatore i fiocchi di avena ed inizia a frullare con l’intermittenza in modo che vengano ridotti ad una farina.

– 2 –

Aggiungi quindi le carote lessate e tagliate a pezzi, lo yogurt di soia, la farina di cocco, le nocciole, i datteri, l’acqua e l’olio di semi. Frulla tutto quanto in modo da ottenere un composto omogeneo.

– 3 –

In una ciotola abbastanza capiente versa la farina integrale, aggiungi il cioccolato fondente tritato (oppure le gocce di cioccolato), la vaniglia in polvere ed il lievito per dolci. Mescola il tutto in modo che sia amalgamato bene.

– 4 –

Incorpora progressivamente gli ingredienti umidi a quelli secchi e mescola dall’alto verso il basso, così da ottenere un composto omogeneo e liscio.

– 5 –

Trasferisci il composto nello stampo per muffin in precedenza rivestito con i pirottini ed inforna immediatamente a 180°C in modalità ventilato. Occorreranno circa 20 minuti di cottura, ma per essere più sicuri, fai la prova con lo stecchino.

– 6 –

Puoi gustare i tuoi muffin così come sono, oppure, per renderli più golosi puoi decorare la superficie con una salsa al cioccolato e qualche nocciola tostata.

*** In genere preparo il topping al cacao in modo estremamente semplice. E’ una versione completamente senza zuccheri aggiunti, ma nulla ti vieta di dolcificarla con poco sciroppo d’agave o d’acero. Ti basterà versare in una ciotola un cucchiaio di cacao amaro in polvere e aggiungere poco per volta la bevanda vegetale che preferisci. Mescola con una frusta fino ad ottenere un composto liscio, lucido ed omogeneo, che potrai utilizzare per decorare o farcire le tue ricette dolci. Questa è solamente una versione base, che potrai aromatizzare come più ti piace! ***

oi000033826009024.jpg

oi0000321273210540.jpg

Come sempre, puoi trovare i valori nutrizionali di questa ricetta sul nostro profilo Oreegano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...