Cibo · Dolci · Estate · Ricette

Gelo di Melone – L’Anguria come mai prima

Se c’è una cucina che amo in modo particolare è di certo quella araba e con lei tutte le contaminazioni che sono giunte a noi nei secoli di scambi e conquiste.

La amo perché è ricca, appagante per tutti i sensi ed estremamente sofisticata. La fusione di frutta, verdure e proteine in un unico piatto, il profumo delle spezie e gli equilibri perfetti dei sapori dolci con quelli acidi, l’uso dei fiori sono le cose che per me hanno reso questo modo di concepire il cibo assolutamente speciale ed irrinunciabile.

Questa stessa enorme cultura culinaria è arrivata anche in Italia in moltissime tecniche ed ingredienti ed in particolare in Sicilia ne troviamo ancora oggi alcuni preziosi esempi.

Per questo sabato prima di Ferragosto vi propongo la ricetta del Gelo di Melone, dolce dalle antiche e lontane origini tipico della zona di Palermo, ma ormai esportato in tutta la regione. La preparazione è di una facilità disarmante e si presta benissimo al caldo afoso e alla voglia di meritato riposo, ma vi condurrà ad assaggiare l’anguria come mai avete fatto prima!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 Kg di polpa di anguria tagliata a pezzi e privata dei semi
  • 4 cucchiai di amido per dolci
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 bacca di vaniglia
  • 6 chiodi di garofano
  • 2 cucchiai di pistacchi tostati
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 cucchiaino di acqua di fiori di arancio
  • latte di mandorle q.b.

Preparazione

– 1 –

Una volta tagliata a pezzi la polpa di anguria, mettila nel boccale del frullatore e riducila ad una purea molto liquida. Passa quindi l’anguria frullata attraverso un colino dalle maglie fitte e trasferisci il succo in un pentolino dal fondo spesso.

– 2 –

Aggiungi l’amido un cucchiaio alla volta, mescolando velocemente con una frusta in modo che non si formino grumi. Aggiungi quindi anche lo zucchero e le spezie e porta il pentolino sul fuoco.

– 3 –

Inizia a scaldare il composto a fiamma dolce sempre mescolando, in modo che non si formino grumi. Porta quindi il tutto a bollore e, sempre mescolando, attendi finché non si formerà un composto della consistenza simile a quella della crema pasticcera.

– 4 –

Togli i chiodi di garofano e la bacca di vaniglia, quindi trasferisci la crema di anguria in 4 coppette individuali. Lascia riposare in frigorifero per almeno 3 ore o comunque finché il tutto non sarà ben solido e fresco.

– 5 –

Al momento di servire, unisci in una ciotola il cacao amaro, la cannella e l’acqua di fiori d’arancio. Aggiungi poco per volta il latte di mandorle e mescola fino ad ottenere una crema al cacao liscia ed omogenea.

– 6 –

Guarnisci le coppette di gelo con la crema al cacao e completa con i pistacchi precedentemente tritati in modo grossolano.

oi0000181528222307.jpg

oi000021139521521.jpg

Scopri i valori nutrizionali di questa ricetta sul nostro profilo Oreegano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...