Estate · Primi piatti e zuppe · Ricette

Pasticcio di melanzane, pomodori e pane

Per quanto mi riguarda, il pranzo della domenica deve avere tre caratteristiche fondamentali: deve essere ricco, abbondante e gratificante.

Anche dopo la mia netta decisione di mangiare secondo linee guida, questa consolidata abitudine non è cambiata, mentre è cambiato molto il mio modo di vedere gli ingredienti e di saperli trattare. I sapori sono diversi, certo, ed ammetto che alcuni restino per palati  piuttosto allenati, ma credo che fermandosi a valutare aspetto, gusto e consistenze, si possa andare tranquillamente oltre ai pregiudizi sul cibo sano e sui piatti 100% vegetali.

Per questo weekend vi propongo una ricetta che rispecchia in pieno la mia idea di pranzo della domenica!

E’ un piatto del recupero, in cui il pane integrale raffermo unito alla salsa di pomodoro si trasforma in una ricca crema, che lega le melanzane (le due freschissime che avete visto nel Diario dell’orto di Luglio). Ad arricchire il tutto ci sono le erbe aromatiche che ci dona l’estate e sì, c’è anche la gratinatura, obbligatoria in ogni pasticcio che si rispetti! 😉

Ingredienti per 6 persone

  • 150 g di pane integrale raffermo
  • 700 g di passata di pomodoro
  • 2 melanzane di medie dimensioni
  • 2 pomodori ramati ben maturi
  • 250 g di tofu al naturale
  • 100 ml di bevanda vegetale non zuccherata (puoi scegliere tra quelle di soia, avena o mandorle)
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • 2 rametti di basilico fresco
  • origano
  • timo
  • peperoncino
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di olio e.v.o.
  • il succo di mezzo limone
  • sale e pepe

Preparazione

– 1 –

Per prima cosa sbriciola in una ciotola il tofu semplicemente con le mani. Aggiungi quindi un pizzico di sale, il succo di limone, il timo, l’origano e mescola. Se hai le erbe aromatiche fresche, sarebbe meglio, ma vanno bene anche quelle essiccate. Lascia riposare il tofu coperto con la pellicola trasparente in frigorifero. Nel frattempo, prepara gli altri ingredienti.

In alternativa al tofu, puoi utilizzare un formaggio vegetale di tuo gradimento, oppure la ricotta di mandorle preparata in casa, seguendo le indicazioni che trovi in questo post.

– 2 –

In una pentola dal fondo spesso versa un cucchiaio di olio, aggiungi il peperoncino e l’aglio tritati e fai soffriggere a fuoco basso per qualche istante. Aggiungi quindi la passata di pomodoro, aggiusta di sale e pepe e fai bollire per circa 15 minuti.

– 3 –

Aggiungi nella pentola la bevanda vegetale ed il pane raffermo ridotto in tocchetti grossolani. Condisci il tutto con le foglie di basilico spezzettate a mano e mescola gli ingredienti in modo da amalgamarli. Spegni il fuoco e lascia riposare la crema di pane e pomodoro, mescolando ogni tanto. Dovrai ottenere una consistenza abbastanza compatta, simile a quella di un paté.

– 4 –

Nel frattempo taglia a fette molto sottili nel senso della larghezza le melanzane ed i pomodori. Distribuisci le fettine in due teglie precedentemente rivestite di carta forno e condiscile con un pizzico di sale ed un cucchiaio di olio e.v.o. (per questa operazione ho usato un pennello). Cuoci le verdure in forno a 200°C per 10 minuti.

– 5 –

Una volta pronti tutti gli ingredienti, è il momento di preparare il pasticcio! Versa sul fondo di una pirofila 1/3 della crema di pane e salsa di pomodoro. Disponi le fettine di melanzane e pomodori alternandole e completa lo strato con il tofu marinato o il formaggio vegetale di tua scelta.

– 6 –

Forma quindi allo stesso modo altri due strati, disponendo nell’ordine crema di pane, verdure e formaggio vegetale. Completa poi l’ultimo strato con il pane grattugiato condito con il rimanente cucchiaio di olio.

– 7 –

Cuoci il pasticcio per 30 minuti in forno a 220°C. Se dovesse servire, aziona al termine della cottura il grill per alcuni istanti. Lascia intiepidire il pasticcio prima di servirlo!

Naturalmente, questo piatto si presta benissimo per essere preparato con largo anticipo. Una volta assemblato, infatti, può essere conservato in frigorifero per qualche giorno oppure congelato per poi essere cotto al momento. Nel caso in cui decidiate di congelarlo, calcolate un tempo di cottura circa doppio rispetto a quello che vi ho indicato e lasciatelo coperto con un foglio di carta stagnola per la prima mezz’ora in forno.

Scoprite i valori nutrizionali completi di questa ricetta sul nostro profilo Oreegano! ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...