Estate · Orto in casa

Il diario dell’orto: Luglio

A luglio l’orto esplode di colore!

In questo periodo terreno e piante non richiedono lavori importanti, mentre ciò che occorre fare è proteggere il più possibile il nostro angolo di giardino dal calore e dalla siccità.

img_20180722_2036091364614224.jpg

Il terreno

Il caldo torrido di questo mese è essenziale per frutti come i peperoni, i pomodori ed i peperoncini, mentre per altre piante occorre un poco di attenzione. Se l’orticello è esposto in modo importante ai raggi solari nelle ore più calde della giornata, può essere una buona idea quella di posizionare dei teli fissati con dei picchetti. In questo modo, la luce ed il calore necessari filtreranno comunque, ma saranno  sicuramente meno aggressivi.

Molto probabilmente anche la vegetazione delle piante non sarà rigogliosa come nei mesi precedenti; in questo caso una buona concimazione organica ogni 15 giorni ed annaffiature abbondanti dovrebbero dare una mano, fermo restando che non potremo avere particolari aspettative. Fondamentale più che mai è, infine, la pacciamatura che può essere fatta con paglia, cortecce ecc.; grazie a  lei,  il terreno rimarrà più fresco e umido poiché l’evaporazione dell’acqua verrà notevolmente rallentata.

Uno dei lavori più comuni nell’orto estivo è il controllo delle erbe infestanti. Per quanto mi riguarda, non utilizzo particolari trucchi, ma solo la pacciamatura e la semplice eliminazione a mano. C’è da dire che, come vedrete dalle foto, preferisco controllare le erbacce piuttosto che estirparle del tutto, questo per svariati motivi:

  1. aiutano a mantenere un buon equilibrio biologico nel terreno e contribuiscono a renderlo umido e soffice;
  2. possono offrire riparo per tantissimi insetti utili;
  3. alcune erbe infestanti che crescono rigogliose in questo periodo, come la malva, la cicoria selvatica e la portulaca, hanno tantissime proprietà benefiche e sono ottime da mangiare;
  4. non meno importante, ci si risparmia un lavoro molto faticoso e che richiede parecchio tempo.

 

Per quanto riguarda le semine, ho piantato giusto la scorsa settimana dei ravanelli in un’aiuola rialzata, avendo cura di scegliere una varietà adatta a crescere in questo periodo. Li sto proteggendo dai raggi solari e li sto annaffiando di frequente. Se tutto va bene, fra circa 15 – 20 giorni saranno pronti per essere raccolti!

img_20180726_081257871527876.jpg
Dopo circa 10 giorni dalla semina, ecco le piantine di ravanelli! Questa coltura dà enormi soddisfazioni: le piante crescono in fretta e hanno pochissime esigenze. In questo periodo occorre proteggerle dal caldo.

In più ho piantato la lattuga in un contenitore altrimenti vuoto fino a dicembre. I semi avranno il tempo di svilupparsi con calma, protetti da un telo sempre umido.

I trattamenti

A metà mese ho notato la comparsa di una patina biancastra su alcune foglie di zucchina. Questa patina è il segnale di una infestazione di oidio, un fungo che se non trattato a dovere può provocare la morte della pianta per soffocamento.

img_20180726_093927510727349.jpg
Una foglia di zucchina colpita dall’oidio, anche noto come “mal bianco”.

I trattamenti contro questa fastidiosa infezione ammessi dall’agricoltura biologica non sono molti ed in effetti non sono neppure del tutto risolutivi. Per cercare di correre ai ripari, ho eliminato tutte le foglie più contaminate, mentre a giorni alterni tratto le piante con un lavaggio di acqua e bicarbonato (un cucchiaio per litro di acqua) ed in seguito vaporizzo un’emulsione di acqua, olio di neem e olio essenziale di menta piperita. Sembra che le piante stiano rispondendo bene, ma occorrerà ancora tempo per stabilirlo.

Il raccolto

Come anticipato, nel mese di luglio il raccolto è incredibilmente abbondante! E’ il momento delle zucchine e dei cetrioli, dei peperoni corno di toro rossi e gialli, dei peperoncini, dei pomodori e dei pomodorini, ma anche delle melanzane, che continuano a dare frutti a volontà! Non ultimo, fra le aromatiche, c’è il mio adorato basilico, rigoglioso e profumatissimo.

In più, sono gli ultimissimi giorni per la raccolta del mais da consumare fresco, magari arrostito, mentre a metà mese è arrivato il momento di raccogliere fagioli borlotti e cannellini. Anche le barbaietole sono ormai terminate, sono rimaste solamente le ultime quattro fra quelle piantate in primavera. Infine, il raccolto che mi diverte di più, quello delle patate! Ho l’abitudine di coltivare le patate nei contenitori e non in campo aperto, in questo modo basta semplicemente ribaltare i vasi ed ecco le patate sbucare dal terriccio. 😉 Questa strategia si presta benissimo anche per l’orto sul terrazzo e trovo che sia un esperimento super divertente da fare con i bambini.

Per quanto riguarda le verdure a foglia piantate fra marzo e aprile, non è rimasto molto: bietole da taglio e rucola sono andate a seme, mentre le barbabietole rainbow, le cui foglie sono state tagliate con regolarità, resistono al caldo e continuano a crescere rigogliose!

Gli alberi da frutto

Per il momento nel giardino non ci sono molti alberi da frutto e per la raccolta occorrerà ancora un po’ di pazienza. Voglio comunque mostrarvi come se la passano!

Dopo la maturazione dei fioroni, i fichi stanno ricacciando una quantità di frutti enorme. E’ questione di un paio di settimane o poco più, poi sarà finalmente il momento di raccoglierli. Per quanto riguarda le prugne, ormai ci siamo! Nonostante i danni provocati dalla grandinata di maggio, stanno prendendo il loro bellissimo colore viola: non saranno perfette, ma di sicuro comunque buonissime.

Infine, melagrane, cachi e uva aspettano… Hanno ancora bisogno del sole e del calore del prossimo mese, per maturare e diventare dolcissimi!

Dopo le vacanze, nell’orto di agosto ci sarà un sacco di lavoro da fare!
L’orto invernale ci attende.

Una risposta a "Il diario dell’orto: Luglio"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...