Cosmetici · Estate · Fatti con le vostre mani · Fitoterapia ed altri rimedi · Life-style · Rimedi

Tenere lontane le Zanzare in modo Rainbow: 3 idee (e mezzo) – Seconda parte

Dopo la prima parte, dove vi ho spiegato come realizzare il vostro Spray anti-zanzare 100% naturale e 100% fatto in casa passiamo a parlare di un altro indispensabile delle estati a Casa Rainbow, ovvero…

2. Il Balsamo Dopo-Puntura

Quando una zanzara ci punge, aspira il sangue presente nei capillari più superficiali e per farlo prima di tutto inietta una piccola parte della sua saliva che contiene delle sostanze anticoagulanti. Queste sostanze permettono al nostro sangue di rimanere fluido e consentono alla zanzara di avere tutto il tempo per nutrirsi. Allo stesso tempo, però, attivano nel nostro corpo una reazione difensiva mediata dall’istamina. E’ proprio a causa di questa reazione difensiva che compaiono il classico pomfo arrossato ed il prurito tipici delle punture di zanzara. Per dare sollievo a questo fastidioso inconveniente si possono utilizzare vari metodi, ma a mio avviso i migliori sono proprio quelli che agiscono come lenitivi della pelle stressata ed infiammata poiché contrastano il problema direttamente alla radice.

Di solito i dopo-puntura vengono venduti sotto forma di spray o roll-on contenenti principi vegetali oppure ammoniaca. Nel mio rimedio fatto in casa ho scelto i tre estratti che più adoro nel periodo estivo: l’estratto di calendula, quello camomilla e quello di aloe. Ho poi aggiunto gli oli essenziali di lavanda, tea tree e menta, in modo da avere un buon potere antisettico (utile perché le punture non si infettino) e una sensazione di freschezza che dona immediatamente sollievo, mentre i principi vegetali hanno il tempo di agire e di sfiammare la zona colpita.

Per motivi di praticità ho deciso di creare una pozione semisolida, da conservare in un barattolino piccolo piccolo e come base ho utilizzato il mio adorato burro di karité, le cui caratteristiche rendono più rapida l’azione dei principi attivi vegetali e donano idratazione e protezione alla pelle danneggiata.

Tutti gli ingredienti sono reperibili nelle farmacie e nelle erboristerie più fornite. In alternativa, potete acquistare tutto online, dove esistono siti specializzati nella vendita di materie prime naturali e di altissima qualità: tutti gli ingredienti per questa preparazione sono disponibili su Flower Tales, sito che (lo avrete già visto in altri post del blog) adoro.

Ingredienti per circa 40 ml (oppure due mini vasetti da 20 ml) di Dopo-puntura

  • 25 g di burro di karité
  • 10 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 10 gocce di olio essenziale di tea tree
  • 10 gocce di olio essenziale di menta
  • 50 gocce di oleolito di calendula
  • 50 gocce di oleolito di aloe
  • 50 gocce di oleolito di camomilla

Preparazione

– 1 –

Per prima cosa, pesa il burro di karité in un pentolino in acciaio ben pulito. Porta quindi il pentolino sul fuoco e scalda leggermente il burro, in modo che inizi a fondere.

– 2 –

Appena il burro di karité è fuso, toglilo dal fuoco e lascialo intiepidire, dopo di ché aggiungi uno alla volta gli estratti vegetali e gli oli essenziali. Agita delicatamente, magari aiutandoti con un cucchiaino pulito o con una spatolina.

– 3 –

Versa la miscela ancora liquida nel tuo barattolo e lasciala raffreddare, in modo che diventi solida.

Quando avrai bisogno del tuo Balsamo Dopo-Puntura, il calore delle dita fonderà una piccola parte di prodotto e potrai così applicarlo anche più volte sulle zone colpite.

img_20180719_0847381180853097.jpg

Avvertenze

A scopo cautelativo, per la presenza degli oli essenziali di menta e tea tree, il Balsamo dopo-puntura non deve essere utilizzato in gravidanza e nei bambini sotto gli 8 anni. Per ovviare a questo inconveniente, questi oli essenziali possono essere sostituiti da un mix di 15 gocce di olio essenziale di lavanda e 15 gocce di olio essenziale di niaouli, entrambi completamente atossici e sicuri. Verrà così mantenuto comunque un buon effetto cicatrizzante, antisettico e riparatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...