Cibo · Di stagione è sempre meglio · La spesa Rainbow · Life-style · Ricette

Fusilli di ceci con foglie di rape e ravanelli

Se c’è una cosa che sto apprezzando tantissimo in questo periodo è la possibilità di fare la mia spesa di frutta e verdura al mercato di paese, in attesa dei prodotti dell’orto. Era un lusso che non mi concedevo da parecchio tempo e non posso che essere felice di poter avere nuovamente la possibilità di ritagliarmi un po’ di tempo per passeggiare fra le bancarelle.

La cosa che maggiormente apprezzo è la possibilità di scegliere fra tantissimi prodotti, tutti freschi e di ottima qualità, trovando anche qualche ingrediente inusuale e non sempre reperibile nei supermercati.

Oggi, fra i vari prodotti di stagione, ho scelto di acquistare anche ravanelli (stiamo ancora aspettando quelli dell’orto) e rape, che in questo periodo stiamo utilizzando tantissimo nelle nostre insalate e come guarnizione per svariati piatti. Li adoro per il loro sapore piacevolmente piccante e per la loro croccantezza, in più hanno delle fantastiche proprietà disintossicanti e protettive che ne fanno un vero e proprio must di primavera!

Ho deciso di acquistarli con le foglie, freschissime, e di non buttarle; anche loro, infatti sono estremamente saporite e ricche di minerali, in particolare magnesio e zolfo, e di vitamina C, ma anche di fibre che saziano a lungo e bilanciano l’apporto glucidico dei nostri pasti. Grazie alle loro caratteristiche tutto può essere detto, tranne che siano uno “scarto” e rappresentano, anzi, un ingrediente estremamente versatile, che vi consiglio di provare! Oggi ho scelto di preparare un primo abbinandole alla pasta di ceci, che da qualche tempo sta comparendo nei nostri supermercati; trovo che si sposi molto bene perché la leggera piccantezza delle foglie bilancia la dolcezza di questo tipo di pasta, naturalmente senza glutine, ma ricchissima di fibre e proteine, quindi davvero saziante e nutriente.

Ingredienti per 4 persone

250 g di pasta di ceci
le foglie di un mazzo di rape
le foglie di un mazzetto di ravanelli
10 pomodorini pachino
1 spicchio d’aglio
2 cucchiai d’olio e.v.o.
2 pizzichi di sale marino integrale
peperoncino rosso essiccato, a piacere

img_20180504_124017943088997.jpg

Preparazione

Per prima cosa separiamo le foglie dalle rape e dai ravanelli e laviamole con cura sotto il getto dell’acqua corrente. Facciamo molta attenzione durante questo procedimento perché potrebbero esserci ancora dei residui di terriccio.

Dopo averle lavate, tagliamo le foglie in modo grossolano e versiamole in una pentola, che andremo a riempire con acqua fredda. Aggiungiamo quindi un pizzico di sale (è importante farlo in questo momento perché aiuterà a mantenere più brillante il colore delle verdure) e copriamo.

Portiamo quindi ad ebollizione su fiamma media e nel frattempo mettiamo in una padella i pomodorini lavati e tagliati a pezzetti, l’aglio tritato, il peperoncino e l’olio. Aggiungiamo quindi un pizzico di sale e portiamo tutto sulla fiamma in modo da insaporire tutti gli ingredienti.

Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, raccogliamo le verdure con una schiumarola e trasferiamole nella padella, avendo cura di conservarne l’acqua di cottura. Riportiamo a bollore l’acqua e buttiamo la pasta, ricordando che in genere la pasta di ceci cuoce molto rapidamente (circa 5 – 6 minuti).

Intanto che la pasta cuoce, facciamo insaporire le verdure ancora qualche minuto, quindi scoliamo la pasta al dente e condiamola con le verdure. Se ci piace, spolveriamo la superficie con un pizzico di peperoncino in polvere e serviamo subito.

Dal punto di vista nutrizionale… Un primo a tutte proteine!

Una porzione della nostra pasta conta circa 300 kcal, risultando quindi estremamente leggera, ma allo stesso tempo dall’elevato indice di sazietà grazie alla presenza di proteine (ben 14, 7 g per porzione, circa il 29% del fabbisogno proteico giornaliero) e fibre (che solo in questo piatto ricoprono il 46% del fabbisogno gionraliero medio).

Pochissimi sono invece i grassi e gli zuccheri, il 13% ed il 15% del fabbisogno calorico giornaliero, il ché rende questo piatto assolutamente adatto nelle diete a basso apporto di carboidrati, spesso difficili da seguire per chi ha scelto un’alimentazione prettamente vegetale. Il vantaggio, in questo caso, non è solamente nutrizionale, ma anche emotivo e visivo, specialmente per chi ama in modo particolare la pasta, ma deve limitarne le porzioni settimanali.

Straordinario è poi l’apporto di minerali, in particolare magnesio, calcio, potassio e rame, ma anche di vitamina K, essenziale per regolare la coagulazione del sangue, e vitamine del gruppo B. Interessante è anche l’apporto di vitamina C offerto dalle foglie di rapa, sebbene la maggior parte vada purtroppo persa durante la cottura.

Come sempre, per tutti le tabelle nutrizionali dettagliate, date un’occhiata al nostro profilo Oreegano!

2 risposte a "Fusilli di ceci con foglie di rape e ravanelli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...