Alimentazione funzionale · Cibo · Rimedi

Aronia: …il superfood che non ti aspetti!

Sono sempre a caccia di superfoods, cibi non comuni da poter integrare alla dieta quotidiana, per evitare il supplement tramite integratori in capsule o concentrati……Madre natura offre sempre la soluzione migliore e più semplice!

E’ proprio il caso delle bacche di aronia: piccolo frutto, grande salute!

L’aronia è un arbusto di medie dimensioni, originario dell’America settentrionale; le foglie sono di colore verde ma divengono rossastre o arancioni in autunno, prima di cadere. Durante l’inflorescenza produce ampi mazzi di fiori bianco-rosati,  in estate inoltrata ai fiori succedono piccoli frutti tondeggianti, penduli, che divengono neri a maturazione.

L’aronia melanocarpa è spesso inserita negli spazi verdi e per questo, da noi occidentali , viene poco considerata a scopo alimentare ed è…..Sbagliaaatoooo!

I piccoli frutti possono essere consumati crudi, anche se,  risultano particolarmente acidi. Una volta cotti l’asprezza svanisce lasciando il posto ad un gusto molto dolce diventando  ideali per succhi, marmellate, salse, per aromatizzare le tisane, gomme da masticare e gelati.

shake aronia

Tante cose buone in una bacca piccola piccola

L’Aronia è ricca di polifenoli, flavonoidi e soprattutto antociani e per questo possiamo definirlo uno dei più potenti antiage esistenti in natura!!!! Luteina e Zeaxantina permettono alle bacche di Aronia di avere effetti immunostimolanti e di aumento della protezione dell’organismo da infezioni batteriche e virali.

Non possiamo poi non ricordare il mega contenuto in vitamine:

  • Vitamina C ( 100 g di Aronia contenono ben il 35% di RDA di vit C!!!!)
  • Vitamina K : rara vitamina, partecipa alla regolazione della coagulazione del sangue. L’assunzione di Aronia collabora attivamente al benessere cardiovascolare, migliorando pressione sanguigna ed allontanando il rischio di aterosclerosi. Se ne sconsiglia l’assunzione in caso di terapia farmacologia anticoagulante (Warfarin, clopidogrel, ecc).

L’aronia, come ogni buon frutto rosso, ha un’azione purificante del tratto urinario, soprattutto grazie al suo contenuto in Acido Chinico. Particolarmente indicato a chi soffre di cistiti recidivanti o chi frequenta piscine o palestre.

Particolare menzione va al suo spiccato contenuto in ferro: piccole palline di prezioso ferro!!!! 100 g di Aronia vanno a coprire quasi la totalità della nostra RDA ( ben il 93%!!!!) Indicato nei cambi di stagione, nei momenti di spiccato stress lavorativo o di studio, o per le ragazze che soffrono di disturbi del ciclo (dismenorrea), per astenia post terapia farmacologica. Potevamo non considerare l’intestino??? L’aronia è ricca in fibre, regolarizza l’intestino e grazie al suo potere astringente ha effetto benefico sulle emorroidi.

Aronia: ….e come ce la mangiamo????

Di aronia non è raro incontrare le bacche essiccate, estratti, succhi….Ma il meglio di sè lo dà sicuramente come milk shake ( una manciata di bacche,  mezza banana, semi di chia e 300 ml latte di soya ….mmmhhh sluurp!) …..e come marmellata!

Aronia-Marmelade

Proviamo a fare questa facile e veloce composta mista aronia/mele

  • 1Kg bacche di aronia
  • succo di un limone
  • un po’ di zenzero grattugiato (a piacere..)
  • 350g zucchero di canna (oppure sciroppo d’acero, circa un bicchiere)
  • 2 mele

Mondare le mele o pere; tagliarle a pezzettoni. Farle bollire con un bicchiere d’acqua fuoco basso, unendo zucchero, limone, zenero: a metà del bollore unire le bacche. continuare a  cuocere finchè non si raggiunge la densità desiderata. Confezionare in barattoli di vetro sterili, a testa in giù, fino a raffreddamento. Consumare dopo una settimana.

Bibliografia

Aronia plants: a review of traditional use, biological activities, and perspectives for modern medicine. [Kokotkiewicz A1, Jaremicz Z, Luczkiewicz M.] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20170359

Current knowledge of Aronia melanocarpa as a medicinal plant. [Valcheva-Kuzmanova SV1, Belcheva A.] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17408071

Cardioprotective effects of Aronia melanocarpa anthocynanins. From laboratory experiments to clinical practice. [Parzonko A, Naruszewicz M1.] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26561060

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...