Cibo · Dolci sani · Idee regalo e ricorrenze

Mi ricordo… Le frittelle di mela!

Manca meno di una settimana all’inizio del Carnevale, festività che ho sempre adorato, fra dolci di ogni tipo e feste in maschera.

Ma del Carnevale il ricordo che ho in assoluto più vivido sono le frittelle di mela, quelle che mia nonna, veneta doc, non faceva mai mancare a casa. Sì, ok… Le sue avevano la farina bianca, le uova ed il latte, erano generosamente zuccherate, profumate di grappa e fritte… Ma un tempo tutto era concesso a Carnevale, anche quello sgarro di troppo, in vista del rigore _e non è tanto per dire_ dell’inverno e delle settimane di Quaresima che sarebbero iniziate di lì a poco.

Io ero inebriata dal loro profumo e vederla mentre le preparava era per me una gioia immensa. Peccato che, da brava nonna che si rispetti, la ricetta ed i suoi segreti li abbia portati con sè e della magia di allora resti solo un meraviglioso ed indelebile ricordo.

Cercando quel tempo perduto, ecco la mia versione: senza latte e uova, senza zucchero come vogliono le linee guida, un po’ fritte e un po’ no perché Carnevale è pur sempre festa e perché secondo la macrobiotica piccole quantità di cibo fritto sono benefiche al nostro organismo, danno energia e riscaldano, specialmente quando si segue un’alimentazione prevalentemente o esclusivamente vegetale…

E sì, secondo me questo le nonne lo sapevano già! 😉

img_20180201_1101431647772524.jpg

Frittelle di mela

Ingredienti per circa 30 frittelle

3 grosse mele dalla polpa farinosa, ad esempio vanno bene le Renette o le Stark Delicious (io ho scelto le Imperatore, varietà invernale dalla polpa dolce e asciutta, che si presta bene alla cottura)

150 g di farina di frumento integrale

50 g di amido di mais

120 g di yogurt di soia, naturale o atomatizzato alla mandorla

3 cucchiai di olio di semi di girasole di buona qualità + 2 se decidiamo di cuocere le frittelle al forno

1 cucchiaino abbondante di bicarbonato di sodio

1 cucchiaio di liquore a scelta _in questo caso ho optato per una grappa di moscato_

1 cucchiaino di scorza di arancia grattugiata

Cannella macinata da spolverare in superficie, opzionale

Abbondante olio di arachidi, se optate per la frittura

Preparazione

Per prima cosa sbucciamo le mele e tagliamole a piccoli pezzi. Teniamone quindi da parte la metà e versiamo la seconda metà nel mixer assieme allo yougurt e ai due cucchiai di olio di semi di girasole.

Frulliamo quindi il tutto fino ad ottenere una crema omogena, che verseremo in una terrina sufficientemente capiente. Aggiungiamo quindi il liquore, la scorza di arancia e le mele lasciate a pezzetti. Mescoliamo con cura.

A parte pesiamo e misceliamo gli ingredienti secchi, settacciamo la farina e l’amido di mais, stemperiamo con cura il bicarbonato.

Versiamo quindi gli ingredienti secchi nella terrina e mescoliamo. Dovremo ottenere una pastella piuttosto densa. La consistenza sarà corretta quando avremo un impasto morbido ed omogeno, ma che resta fermo se preso con il cucchiaio. Eventualmente possiamo regolarci con piccole aggiunte di latte o farina.

Se vogliamo friggere le nostre frittelle…

A questo punto dovremo munirci di un pentolino stretto e dai bordi alti e riempirlo per circa la metà di olio di semi di arachidi (circa 400 ml di olio). Mettiamolo quindi sul fuoco medio e scaldiamolo. Indicativamente potremo iniziare a friggere quando si saranno formate sul fondo del pentolino le prime bollicine, ma per avere maggiore certezza possiamo immergere uno stecchino di legno: se attorno ad esso si formeranno le bollicine saremo a buon punto! 😉

Preleviamo quindi un cucchiaio di pastella per volta e versiamola direttamente nel pentolino, mettiamo solo 3 cucchiaiate per volta, in modo da non abbassare la temperatura dell’olio ed ottenere delle frittelle ben cotte e dalla crosticina croccante!

Scoliamo quindi le frittelle man mano che sono pronte e adagiamole in un piatto foderato di carta assorbente o carta paglia (decisamente la scelta migliore), senza coprirle.

Quando saranno intiepidite, sistemiamole in un piatto da portata e se ci va, spolveriamole con la cannella.

Se vogliamo cuocere al forno le nostre frittelle…

Procuriamoci una teglia sufficientemente capiente e rivestiamola di carta da forno. Disponiamo quindi ben distanziate le nostre cucchiaiate di impasto, spennelliamo la superficie con poco olio di semi ed inforniamo immediatamente a 200°C in modalità ventilato.

Basteranno circa 10 minuti di cottura per ottenere dei bei dolcetti dorati, che potremo lasciare intiepidire e spolverare con la cannella ed un pizzico di zucchero a velo (ne basta pochissimo), secondo il nostro gusto personale.

img_20180201_110100383637875.jpg

Dal punto di vista nutrizionale…

Per quanto riguarda la versione cotta al forno, ci troviamo difronte ad un dolcino leggero, ma sfizioso che trovo assolutamente adatto da proporre anche ai più piccoli (omettendo il liquore e la cannella, naturalmente). Una porzione di circa 4 “fornelle” conta 150 kcal, più o meno l’8% del fabbisogno calorico medio giornaliero, con il vantaggio di avere pochi zuccheri e pochissimi grassi, ma una buona fonte proteica completa.

La scelta di dolcificare esclusivamente con la frutta dona un ulteriore vantaggio: la presenza di fibre (l’11% del fabbisogno medio giornaliero) va a ritardare l’assorbimento degli zuccheri presenti, di cui un terzo è costituito da amido. Il risultato è quindi un maggiore senso di sazietà nel tempo ed un controllo positivo sul rilascio di insulina.

Discreta è la presenza di fosforo e potassio, mentre molto rappresentata è la vitamina E.

Come sempre, per avere tutte le informazioni nutrizionali dettagliate date un’occhiata al nostro profilo Oreegano, dove trovere le tabelle complete e la segnalazione dell’eventuale presenza di allergeni.

Potrebbero interessarti anche…

Arancini di riso

I nostri Arancini di riso – Versione felice

Muffin banane e semi di cacao Muffin con banane e semi di cacao

Una risposta a "Mi ricordo… Le frittelle di mela!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...