Autunno · Inverno · Ricette · Secondi piatti e Piatti unici

Fagottini di cavolo verza con riso integrale e zucca

Forse avete visto ieri sul nostro nuovissimo profilo Instagram la mega cassetta di verdure bio che mi sono state regalate!

Perché, nonostante molti sostengano che i frutti migliori siano quelli dell’estate, anche l’inverno nasconde dei tesori ricchi di gusto, colore e salute.

I cavoli ne sono uno straordinario esempio! Appartenenti alla famiglia delle Brassicacee, questi ortaggi sono ricchi di sostanze chiamate tiosulfinati, dalle proprietà riparative e detossificanti per il nostro organismo. Consumarne regolarmente almeno due porzioni alla settimana di cavoli, broccoli & co. offre reali vantaggi per la nostra salute ed un’azione preventiva importante.

E allora dove li mettiamo tutti questi cavoli?

Dal sapore deciso _non a tutti gradito_ e dagli “inconvenienti” di cottura, molti evitano di acquistare ed utilizzare questi meravigliosi prodotti, rinunciando però a tanti benefici e gusto, uniti agli immensi vantaggi offerti dalla stagionalità.

Ecco allora per voi un’idea coloratissima e piena di sapore, perfetta come ricetta di recupero, ma anche come piatto unico diverso rispetto al solito. I protagonisti di questo piatto sono il cavolo verza (quello sotto cui nascono i bambini, per intenderci) unito alla deliziosa e confortante zucca! A completare l’opera troviamo il riso integrale, il cereale perfetto, quello in cui _secondo la macrobiotica e secondo le ricerche più recenti_ l’energia ed i nutrienti sono meglio bilanciati.

Ingredienti per 4 porzioni

1 tazza di riso integrale (circa 150 g)

1/4 di zucca (io ho usato la violina, molto diffusa nelle nostre zone)

1/2 cipolla rossa

3 cucchiai di olio e.v.o.

1 cucchiaio di dado vegetale granulare (trovate qui la ricetta per prepararlo facilmente in casa)

600 – 800 ml di acqua calda (grossomodo il doppio del volume occupato dal riso)

50 g di mandorle

prezzemolo tritato

1 cucchiaio di lievito alimentare a scaglie

8 foglie di cavolo verza

1 cucchiaio di aceto di mele

1 pizzico di sale

pepe

Procedimento
Prepariamo il nostro ripieno!

Per prima cosa puliamo con cura la zucca e tagliamo la polpa a piccoli pezzi, teniamo quindi da parte; sbucciamo la cipolla e tritiamola finemente.

Mettiamo quindi le verdure in una pentola dal fondo spesso, aggiungiamo 4 cucchiai di acqua, 1 cucchiaio di olio ed un pizzico di sale. Copriamo quindi la pentola e lasciamo su fuoco medio per almeno 20 minuti o finché la zucca non diventerà cremosa, mescolando di tanto in tanto.

Aggiungiamo quindi il dado granulare, versiamo quindi il riso precedentemente sciacquato sotto l’acqua corrente e mescoliamo con cura. Aggiungiamo quindi l’acqua calda fino a coprire completamente il riso, mescoliamo velocemente e rimettiamo il coperchio.

Non appena l’acqua inizierà a bollire, abbassiamo la fiamma al minimo e lasciamo il tutto coperto, senza mai mescolare, per almeno 40 minuti. In questo modo il riso integrale cuocerà al vapore.

Trascorsi i 40 minuti, alziamo il coperchio e controlliamo il risultato: il riso sarà quasi cotto ed il liquido di cottura quasi del tutto riassorbito. Giriamo il riso e valutiamone la cottura: se il riso è quasi cotto e c’è ancora liquido a sufficienza, completiamo la cottura senza coperchio, mescolando di tanto in tanto, altrimenti aggiungiamo di nuovo acqua.

Una volta pronto, teniamo da parte il riso e lasciamolo raffreddare.

img_20180104_153515426261533.jpg

Quando il riso sarà freddo, aggiungiamo il pepe, il lievito alimentare a scaglie, il prezzemolo e le mandorle tritate. Mescoliamo quindi con cura ed eventualmente aggiustiamo di sale (anche se non dovrebbe essere necessario).

Volendo questa ricetta si presta bene come piatto del recupero. Un avanzo di riso cotto o cereali oppure un avanzo di risotto potranno essere un ottimo ripieno per i nostri involtini!
Occupiamoci quindi delle verdure!

Selezioniamo 6 foglie abbastanza grandi ed integre di cavolo verza e laviamole con cura.

Nel frattempo mettiamo a bollire una pentola di acqua e, una volta raggiunta l’ebollizione, aggiungiamo un pizzico di sale e l’aceto.

Sbollentiamo quindi le foglie una per volta per qualche minuto e trasferiamole in una bacinella contente acqua fredda e ghiaccio (opzionale) in modo che conservino perfettamente il loro colore.

Tamponiamo le foglie con carta assorbente e formiamo gli involtini!

Eliminiamo la parte inferiore delle foglie e l’eventuale nervatura centrale, se molto sporgente e coriacea. Poniamo quindi al centro una generosa cucchiaiata del nostro ripieno ed avvolgiamo la foglia in modo da formare un involtino.

Adagiamo quindi gli involtini in una pirofila leggermente oliata, condiamoli con un filo di olio d’oliva e cuociamoli in forno ventilato a 200°C per circa 20 – 25 minuti.

img_20180104_162051193639271.jpg

Per rendere la superficie più dorata, possiamo azionare il grill per qualche minuto.

Ed è arrivato quindi il momento di servire i nostri involtini! Magari accompagnandoli con dei ceci saltati in padella oppure un bel sugo di pomodoro sistemato a specchio sul fondo del piatto.

 

Come sempre, trovate le informazioni nutrizionali dettagliate sul nostro profilo Oreegano!

4 risposte a "Fagottini di cavolo verza con riso integrale e zucca"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...