Aromaterapia · Cosmetici · Fatti con le vostre mani · Fitoterapia ed altri rimedi · Inverno · Rimedi · Tendenze

Il Burro SOS: ricetta perfetta!

Lo scorso anno _quasi per gioco_ un’amica mi chiese di realizzare per lei dei piccoli pensierini per Natale autoprodotti e 100% naturali. Ne realizzai alcuni, poi ancora un po’, poi altri due o tre…Alla fine ci ritrovammo una domenica pomeriggio alle prese con una cinquantina di barattoli, tanto la mia idea era piaciuta!

Ecco allora che ha visto la luce il mio Burro SOS!

Nato per mantenere morbide le cuticole, questo olietto solido è in realtà perfetto per idratare e riparare tutte le zone sensibili: è perfetto per le zone delle mani più screpolate, per i nasi irritati dal raffreddore, per idratare le guanciotte dei più piccoli, per le labbra rovinate dal freddo pungente e, più in generale, per tutte le zone irritate che hanno bisogno di idratazione e protezione.

Gli ingredienti base di questa preparazione deliziosa sono il burro di karité e l’olio di cocco in altissima concentrazione. Se gradite il suo caratteristico profumo e volete aumentare il potere rigenerante e cicatrizzante del Burro SOS potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda.

Ho scelto questi ingredienti perché…

  • il burro di karité (quello che negli INCI dei cosmetici compare con la dicitura Butyrospermum parkii shea butter) viene estratto dai semi dell’albero del karitè (Vitellaria paradoxa), una pianta tipica delle foreste dell’Africa centro-occidentale.
    Le sue qualità cosmetiche dipendono dalla combinazione di una consistente parte insaponificabile ricca di steroli _sostanze simili ai lipidi che formano lo strato protettivo della nostra pelle_ ed acido oleico, estremamente idratante e capace di rendere la pelle splendente e soffice al tatto. A completare l’opera troviamo grandi quantità di vitamina E _antiage, idratante e protettiva_.
  • l’olio di cocco (che negli INCI dei prodotti compare con il nome di Cocus nucifera oil, Coconut oil oppure Copra oil) è un ingrediente cosmetico _e da qualche tempo alimentare_ estremamente in voga per le sue proprietà e per il suo basso costo. Viene estratto per spremitura a freddo della polpa delle noci di cocco, i semi della palma da cocco (Cocus nucifera) ed ha un ottimo potere emoliente, per l’elevato contenuto di acidi grassi saturi. La sua consistenza cremosa lo rende perfetto per realizzare balsami corpo e capelli, ma anche per rendere più soffici le creme, per realizzare latti detergenti ed olietti labbra. E’ un ingrediente molto stabile, che difficilmente irrancidisce o altera le sue qualità. Per la grande diffusione della palma da cocco in tutto il mondo e per la semplicità di estrazione, esistono attualmente in commercio tantissimi tipi di oli di cocco, dai prezzi e dalla qualità più disparati per cui occhio! Assicuratevi di scegliere prodotti realizzati da aziende certificate e serie.

Ma ora passiamo alla pratica!

Ecco come realizzare un Burro SOS 100% naturale davvero gradevole e di facile applicazione, fra dosi e trucchi da chimico. Il risultato è assicurato!

Gli ingredienti per circa 40 g di Burro SOS

  • 20 g di burro di karitè
  • 14 g di olio di cocco
  • 6 g di dicaprilil etere
  • 1 cucchiaino raso di stearina
  • 4 gocce di olio essenziale di lavanda, facoltativo

Se vi può essere utile, io di solito compero gli ingredienti per preparare il Burro SOS online, da Flowertales, sito di e-commerce tutto dedicato alla cosmesi naturale ed all’autoproduzione. Qui potrete trovare un enorme assortimento di materie prime, i kit per realizzare i vostri primi cosmetici in casa (carinissimi da regalare, secondo me), senza tralasciare gli standard qualitativi a dir poco eccellenti. Date un’occhiata, se l’autoproduzione vi incuriosisce o già vi appassiona, rimarrete a bocca aperta!

flower_tales

Procedimento

In un pentolino di acciaio o pyrex ben pulito e sgrassato pesiamo il burro di karité, il dicaprili etere _una delle frazioni secche dell’olio di cocco che serve a rendere il nostro burro più vellutante e meno untuoso_ e l’olio di cocco. Siccome quest’ultimo inizia a liquefare a circa 25 – 26°C, potrebbe esservi utile tenerlo sul termosifone ben sigillato nel suo flacone per qualche tempo prima di iniziare.

Mettiamo sul fuoco al minimo il pentolino, togliendolo di tanto in tanto e riappoggiandolo sulla fiamma in modo che i componenti fondano piano piano.

Quando è tutto ben sciolto (se abbiamo un termometro adatto, dovremo raggiungere la temperatura di almeno 60°C), aggiungiamo la stearina e rimettiamo sul fuoco mescolando bene con un cucchiaino in acciaio. Continuiamo a togliere e rimettere sulla fiamma il pentolino sempre mescolando, finchè non si otterrà un liquido omogeneo e trasparente (potrebbe essere necessario qualche istante).

Appena la miscela inizia a raffreddare, diventerà di colore lattiginoso, ma sarà ancora liquida. A questo punto aggiungiamo l’essenza di lavanda e mescoliamo. Se avete intenzione di usare questo prodotto sulle labbra o applicarlo sulla pelle dei bambini più piccoli potete scegliere un’essenza ipoallergenica _su Flowertales ce ne sono varie_ oppure omettere questo passaggio.

Et voilà! Il nostro olietto è pronto per essere versato nel contenitore (o nei contenitori, se vogliamo prepararne più di uno) che preferiamo. Lasciamolo quindi riposare; quando si sarà perfettamente raffreddato diventerà compatto, ma di consistenza cremosa.

Il nostro Burro SOS non contiene conservanti, ma possiamo contare sulla stabilità degli ingredienti scelti e sull’attività antimicrobica dell’olio essenziale di lavanda. Tenendolo al riparo dalla luce ben chiuso ermeticamente, possiamo utilizzarlo senza problemi per circa 3 mesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...