Autunno · Inverno · Primi piatti e zuppe · Ricette

Soup à l’oignon, ovvero Zuppa di cipolle alla francese

Ogni tanto l’archeologa che è in me scalpita, nonostante la vita mi abbia condotta ad occuparmi di tutt’altro…Ed ecco che il mio amore per la storia e per la cucina si fondono, per riportare alla luce piccoli grandi capolavori di un passato talvolta sorprendentemente antico e che restano tutt’oggi dei capisaldi del gusto!

Un piatto povero dalle nobili origini

Pronti?! Facciamo un salto di più di 2000 anni ed approdiamo nell’antica Roma, per ritrovare uno dei piatti più celebri ed acclamati della cucina francese odierna, la Soup à l’oignon! Ovvero una favolosa zuppa di cipolle e pane che veniva un tempo servita ai gladiatori poiché si pensava rendesse i loro muscoli più forti e tonici.

Da allora la ricetta comparve con numerose varianti un po’ in tutte le cucine nazionali per la semplicità degli ingredienti, ma fu una leggenda legata a Luigi XV a dare alla Soup à l’oignon nobili origini! Pare infatti che il re di Francia, durante una notte insonne, preso dalla fame scese nelle cucine e preparò da sè questo meraviglioso piatto, utilizzando i pochi ingredienti disponibili. In realtà la ricetta codificata della zuppa comparve per la prima volta in un manuale di cucina intitolato “Libro di tutte le famiglie” nel 1831, per poi diventare negli anni un classico internazionale.

Che poi, povero…Si fa per dire!

Nonostante la semplicità disarmante degli ingredienti _che fa tutt’ora di questo piatto una ricetta fra le più economiche che possiamo preparare_ la nostra zuppa ha proprietà nutrizionali straordinarie!

onion-2404583_640

Il merito è tutto della cipolla e della sua lentissima cottura, che facilita l’assorbimento di numerosi e preziosi micronutrienti, fra i quali spicca la quercitina, un potente antinfiammatorio naturale. A questo dobbiamo poi aggiungere tantissimi minerali, vitamine e fibre che saziano, riducono i picchi di insulina, contribuiscono a ridurre l’assorbimento di zuccheri e colesterole e regolarizzano l’intestino.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

2 dl di brodo vegetale

500 g di cipolle bianche o  gialle

100 g di margarina o di burro di soia

200 g di formaggio vegetale (opzionale)

1 cucchiaio di farina 00

8 fette di baguette

sale e pepe nero q.b.

Preparazione

Per prima cosa tagliamo molto finemente le cipolle e le trasferiamo in una pentola da fondo spesso. Aggiungiamo la margarina e facciamo soffriggere le cipolle a fuoco bassissimo, finché non diventeranno morbide.

A questo punto aggiungiamo il sale, il pepe, la farina ed il brodo e cuociamo sempre a fuoco basso per almeno 30 minuti o finché le cipolle non assumeranno una consistenza cremosa.

Trasferiamo quindi le cipolle in ciotole di terracotta monoporzione e copriamo la superficie con il formaggio vegetale tagliato a striscioline molto sottili. Disponiamo in ciascuna ciotola due fette di pane ed inforniamo a 220°C per almeno 10 minuti o finché il formaggio non prenderà colore.

Completiamo spolverando in superficie un pizzico di pepe e serviamo ben caldo.

24251197_10212922860939658_260249547_o

Una possibile variante alla gratinatura tradizionale è quella di spolverare la superficie con un mix di mandorle tritate finemente e pane integrale grattugiato. In questo modo ridurremo l’utilizzo del formaggio veg, che _sebbene di origine vegetale_ presenta comunque un tenore di grassi saturi consistente. Nulla vieta, inoltre, di sostituire la margarina con il nostro italianissimo olio d’oliva, possibilmente extravergine e spremuto a freddo. Il risultato sarà più rustico, ma comunque ottimo e confortante!

 

Potete trovare le informazioni nutrizionali complete su questo piatto collegandovi al nostro profilo Oreegano cliccando qui!

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...