Autunno · Inverno · Primi piatti e zuppe · Ricette

Gnocchi di zucca al ragù di ceci

La zucca è per me un vero e proprio cibo coccola: versatile e semplicemente…Buona!

Devo dire che mi sono innamorata di lei solo da qualche anno, dopo che lessi in un libro una semplice proposta, il passo recitava un qualcosa del tipo “provate e preparare una zuppa di verdure con e senza la zucca e sentirete la differenza“…Così feci e fu amore!

Ora ne sono diventata un’avida consumatrice: al forno, nel purè, nelle zuppe, nel risotto…Insomma, è diventata una delle mie più fedeli compagne culinarie d’autunno.
Se poi a questo aggiungiamo che fa anche davvero bene ed ha pochissime calorie, direi che siamo più che a posto.

Un paio di zucche per me, anzi no; facciamo anche tre!

Vi propongo qui una ricetta molto semplice e di sicuro effetto, buona oltre misura non solo il giovedì. Mi piace molto per la sua facilità di realizzazione, ma anche per la sua ricchezza, tanto da poter essere un piatto unico a tutti gli effetti, fra verdure, cereali integrali ed i squisiti ceci che si trasformano in un ottimo e versatile condimento. A ciò si aggiunge il vantaggio di avere un piatto più leggero rispetto agli gnocchi tradizionali: la zucca dona corpo e sapore, ma ha una quota di zuccheri molto più bassa rispetto a quella delle patate!

Gnocchi alla zucca con ragù di ceci

Ingredienti per 4 persone

Per gli gnocchi

  • 300 g di polpa di zucca precedentemente cotta al forno
  • 150 g di farina di grano integrale
  • 50 g di farina di grano tipo 0
  • un pizzico di sale
  • acqua, facoltativa, q.b.

Per il ragù di ceci

  • 100 g di ceci secchi, lasciati in ammollo per l’intera notte, crudi
  • 300 ml di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 cucchiai di un buon olio extravergine di oliva
  • un bicchiere d’acqua
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe
Preparazione

Per prima cosa prepariamo il ragù

Mettiamo nel boccale del robot da cucina i ceci crudi, semplicemente scolati e tritiamoli grossolanamente.

A parte tritiamo finemente gli spicchi d’aglio e gli aghi di rosmarino e mettiamoli in una casseruola a soffriggere con l’olio d’oliva. Quando avranno preso colore, aggiungiamo i ceci e facciamoli insaporire per qualche istante, poi aggiungiamo il sale, il pepe, la passata ed il concentrato di pomodoro. Aggiungiamo quindi anche il bicchiere d’acqua, mescoliamo brevemente, copriamo con un coperchio e facciamo sobbollire il ragù per circa 30 – 40 minuti.

Intanto che il ragù cuoce…Prepariamo gli gnocchi!

img_20171004_131948-666777480.jpg

In una spianatoia formiamo la fontana mescolando la farina integrale e quella 0. Formiamo quindi il foro centrale ed aggiungiamo un pizzico di sale. Mettiamo quindi al centro la polpa di zucca precedentemente schiacciata con una forchetta e scaldata: il calore liberato dalla zucca assieme alla piccola quantità di liquido presente, solubilizzerà parte dell’amido contenuto nella farina, che a questo punto diventerà gelatinoso e fungerà da legante, senza dover aggiungere le uova.

Possiamo scegliere di impreziosire i nostri gnocchi alla zucca insaporendo ulteriormente l’impasto con un pizzico di noce moscata e di scorza di limone non trattato grattugiata, un accostamento insolito, tipico dell’Appennino Romagnolo che trovo davvero eccezionale!

Impastiamo il composto molto brevemente, altrimenti gli gnocchi diventeranno duri, formiamo una palla e lasciamola riposare sulla spianatoia coperta da una ciotola per circa 30 minuti.

Passato questo tempo…Formiamo gli gnocchi! Preleviamo una piccola quantità di impasto, infariniamola leggermente e formiamo un lungo salsicciotto dal diametro di circa 1 cm. Tagliamo quindi gli gnocchi e mettiamoli ben distanziati su un vassoio legermente infarinato.

Mettiamo quindi a bollire abbondante acqua salata e tuffiamo gli gnocchi pochi alla volta. Come da tradizione, quando torneranno a galla, saranno cotti e potremo scolarli e condirli con il nostro ragù di ceci!

img_20171004_133537140468764.jpg

Volendo, gli gnocchi alla zucca possono essere preparati in grandi quantità _sempre rispettando le proporzioni_ e possono essere conservati tranquillamente in congelatore per un paio di mesi. Una volta formati, sarà sufficiente porli in freezer su di un vassoio ben distanziati e solo dopo che saranno congelati potranno essere trasferiti nei classici sacchetti gelo. Quando avremo voglia di consumarli, basterà tuffarli nell’acqua bollente senza scongelarli!

2 risposte a "Gnocchi di zucca al ragù di ceci"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...