Aromaterapia · Fatti con le vostre mani · Fitoterapia ed altri rimedi

Unguento all’arnica

Ogni tanto la nostalgia della vita di laboratorio ritorna, fra ingredienti dai nomi irripetibili, odori e colori di ogni genere e soprattutto, l’enorme soddisfazione nel vedere la propria “pozione” finita!

Ecco per voi la ricetta del mio unguento a base di arnica, solo con ingredienti naturali, facili da trovare e da pronunciare.

Provatelo, qualcuno  lo ha definito magico!

A cosa serve?

I fiori di arnica sono ricchissimi di principi attivi antinfiammatori e vasoregolatori; questo significa che calmano il dolore ed attenuano, se presente, il gonfiore.
L’unguento è quindi perfetto per tutte le forme dolorose dell’apparato muscolo-scheletrico.

Si può quindi usare in caso di dolori articolari e muscolari di origine traumatica, ad esempio nelle distorsioni e nelle contusioni, ma anche in caso di dolori di natura reumatica. E’ perfetto, inoltre, per fare lievi massaggi in caso di dolori alla schiena o “torcicollo”, ma anche se ci si sente indolenziti dopo un’attività fisica molto intensa.
Non dovrebbe mai mancare in casa!

Essendo però un rimedio curativo a tutti gli effetti occorrono alcune importanti precauzioni. L’unguento va applicato solamente sulla cute integra (senza lacerazioni, ferite o piaghe), inoltre, dal momento che è presente una buona dose di oli essenziali, non è adatto in gravidanza e deve essere usato con cautela nei bambini sotto i 6 anni e da chi ha la pelle particolarmente sensibile. Nel dubbio, possono essere tranquillamente eliminati, aumentando di poco la dose di arnica.

Gli ingredienti sono pochi e semplici

2 cucchiai abbondanti di burro di karité, che sarà il “veicolo” in cui verranno miscelati tutti gli altri componenti e che darà la consistenza cremosa al prodotto finito;

2 cucchiaini di oleolito di arnica, l’estratto in olio dei fiori dell’arnica.

5 gocce di olio essenziale di lavanda, possiede ottime proprietà lenitive e sfiammanti.

5 gocce di olio essenziale di basilico, è un ottimo tonificante e stimolante, particolarmente attivo in caso di dolori osteo-articolari di forte entità.

5 cocce di olio essenziale di rosmarino, drenante, e quindi utile per attenuare il gonfiore locale, ed antidolorifico.

Preparazione

Per ottenere l’unguento è sufficiente lavorare in una ciotola di vetro ben pulita e sgrassata il burro di karitè e l’oleolito di arnica servendosi di un cucchiaino in ceramica o acciaio ben pulito.

Dopo aver miscelato perfettamente i componenti, basta aggiungere, sempre mescolando, gli oli essenziali.

L’unguento si conserva in un barattolino ben chiuso, al riparo dalla luce, per circa un paio di mesi.

 

 

12 risposte a "Unguento all’arnica"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...